REGOLAMENTO GABBIA 3 VS 3

Il campo: E’ composto da un prato di erba sintetica delimitato da sponde composte da panelli alti metri lineari 1,00.

Il perimetro totale è di metri lineari 16,00 x 8,00 .

Entrambe le aree di porta sono delimitate da una riga bianca a metri 1,00 dalle sponde piccole (lunghezza metri 8,00) per tutta la larghezza del campo.

Il centro del campo è delimitato da una riga bianca per tutta la larghezza del campo a metri 8,00 dalle sponde piccole (lunghezza metri 8,00).

Le porte del goal sono alte metri 0,50 x 0.70 e vengono messe nelle sponde piccole (lunghezza metri 8,00).

La porta d’ingresso è messa nelle sponde lunghe (lunghezza metri 16,00).

Attorno al perimetro spora le sponde vieni messa una rete parapalloni sorretta da dei bracci raggiungendo un’altezza totale di metri 3,00. All’occorrenza è possibile installare anche una rete a “tetto” per tutto l’ingombro del campo.

 Art. 1: Modalità di gioco

1.1 Una squadra può essere composta da un minimo di 3 ad un massimo di 5 giocatori dello stesso sesso, e una volta che abbiano disputato almeno una partita, non potranno essere sostituiti per tutta la durata dell’evento.

1.2 Si gioca 3 contro 3, la palla è sempre in movimento e il gioco si arresta solo in caso di gol, di fallo o nel caso la palla tocchi la rete parapalloni, se la palla tocca le sponde il gioco è sempre valido.

1.3 In caso la palla tocchi la rete parapalloni il gioco riprenderà con una rimessa laterale in favore della squadra avversaria, rimessa con cui non sarà possibile calciare direttamente in porta se non con l’uso della sponda. La rimessa dovrà essere battuta nel punto di campo vicino alla sponda corrispondente a dove la palla ha toccato la rete parapalloni.

1.4 I cambi tra giocatori sono volanti e si possono effettuare solamente a gioco fermo o quando si è in possesso della palla, senza limiti.

1.5 Il calcio d’inizio si batte con la normale modalità del Calcio a 11 e del Calcio a 5 (2 giocatori sul dischetto di centrocampo) e non è consentito calciare direttamente in porta; la palla potrà essere passata solamente all’indietro.

1.6 Il calcio di rigore o tiro libero il giocatore dovrà posizionarsi dietro la linea di centrocampo posizionando la palla sulla riga di metà campo in qualsiasi punto a sua scelta dovrà dichiarare verso quale sponda laterale indirizzerà la palla, mentre la squadra che difende dovrà posizionarsi dalla parte opposta della sponda dichiarata dietro la riga di metà campo. La palla non può essere intercettata o fermata prima che tocchi la sponda piccola della porta; una volta che la palla tocca la sponda della porta, il gioco riprende normalmente e

i giocatori possono intercettarla.

Art. 2: Regole tecniche

2.1 I giocatori della squadra che sta difendendo non possono stazionare in area per più di 4 secondi, in caso contrario l’arbitro decreterà il calcio di rigore battuto dichiarando la sponda.

2.2 Durante le Fasi Finali, in caso di pareggio al termine dei tempi regolamentari, si procederà con 3 rigori per squadra ed, in caso di ulteriore parità, ad oltranza.

Art. 3: Regole e sanzioni disciplinari

3.1 Non è ammesso nessun tipo di contatto fisico e/o scivolate o gioco da terra, non sono ammessi quindi spalla a spalla o qualsiasi tipo di contatto. Ogni contatto sarà punito con un calcio di punizione. Dopo 6 falli fischiati si procederà al calcio di rigore, i falli non si azzerano fino al termine della partita.

3.2 Non è ammesso appoggiarsi con le mani alle sponde perimetrali del campo di gioco, in caso contrario il gioco riprenderà con una rimessa laterale in favore della squadra avversaria (questo tipo d’infrazione non sarà conteggiata nel totale dei falli).

Ogni giocatore che viene ammonito 2 volte nel corso del Gara, a prescindere dalla motivazione, non potrà disputare i primi 3 minuti della partita successiva; se a discrezione dell’Organizzazione la sanzione sarà ritenuta superiore ne verrà data comunicazione al Responsabile della squadra.

3.3 In caso di espulsione di un giocatore, il giocatore espulso dovrà uscire dal terreno di gioco e non potrà più concludere l’incontro; sarà a discrezione dell’arbitro, di comune accordo con l’Organizzazione, stabilire quante partite di squalifica attribuire al giocatore espulso.

3.4 In caso di espulsione del giocatore la squadra dovrà giocare con due giocatori in campo finché non verrà fatto o subito un goal oppure fino ad un massimo di due minuti al momento dell’espulsione, dopo di che potrà entra in campo un nuovo giocatore qual’ora ve ne siano ancora.

3.5 L’Organizzazione si riserva la facoltà di poter decretare una sanzione/ammenda/squalifica, a propria discrezione, in base all’entità ed alla gravità del singolo episodio e/o caso specifico.

3.6 Se una squadra non si presenta entro i 5 minuti dall’inizio previsto per la partita verrà dichiarata la sconfitta a tavolino per 0-3. La squadra che non si presenta per due volte consecutive per disputare la partita è automaticamente squalificata ed esclusa dalla Gara.